Legambiente e Green building Council Italia puntano alla riqualificazione energetica e antisismica

Poter semplificare gli interventi di retrofit energetico, creare dei nuovi strumenti per supportare il risparmio in edilizia,  la diffusione del fotovoltaico all’interno dei condomini. Sono proprio questi i tre punti fondamentali per poter sbloccare in Italia la riqualificazione energetica e antisismica degli edifici

riqualificazioneAd affermarlo , Legambiente e Green building Council Italia che oggi hanno presentato questi tre temi  nell’ambito di Solar Expo – The innovation cloud nel convegno La deep renovation in Italia: proposte per la riqualificazione energetica di edifici e quartieri. Le proposte presentate al  tavolo dell’evento, e dirette val nuovo ministro delle Infrastrutture Graziano Del Rio, vogliono risolvere  gli ostacoli che oggi bloccano il rinnovamento edilizio, sul fronte dell’efficienza energetica e dell’adeguamento antisismico.

Le varie  complessità delle procedure, i problemi nel poter realizzare investimenti e accedere al credito e in alcuni casi è in grado di bloccare l’inefficacia degli incentivi che stanno rallentando il rilancio del settore.

“In Italia, ha spiegato Edoardo Zanchini vice presidente di Legambiente, questo tipo di interventi è bloccato dalla complessità delle procedure, inoltre gli incentivi non funzionano e i Comuni sono vincolati dal patto di stabilità. Nonostante questo, almeno 20 milioni di cittadini vivono in edifici condominiali dove la riqualificazione edilizia finora è andata avanti attraverso interventi nelle singole abitazioni. Sono rarissimi gli interventi di riqualificazione e retrofit come in altri Paesi europei”.

Poter risolvere la situazione è decisamente possibile e le proposte di Green building Council Italia e Legambiente minano direttamente su queste barriere.

E’ necessario un intervento normativo che possa individuare le categorie degli interventi di retrofit energetico e adeguamento antisismico, legando il miglioramento delle prestazioni energetiche degli edifici con possibili interventi che possano riguardare le strutture perimetrali e gli ampliamenti consentiti.

La condizione per gli interventi dovrà essere che si debbano rispettare le distanze minime tra edifici che sono previste dal codice civile e le altezze previste dai piani urbanistici.

 

Commenti

Articolo in: Eventi, Feature, Futuro della Domotica, News, Prodotti Domotici Tags: , , ,

You might like:

Guida di Bioarchitettura: protocollo di intervento di Legambiente e INBAR Guida di Bioarchitettura: protocollo di intervento di Legambiente e INBAR
Ecorifugio a Terminillo: Legambiente cerca fondi Ecorifugio a Terminillo: Legambiente cerca fondi
Legambiente e Enel al convegno per la semplificazione edilizia Legambiente e Enel al convegno per la semplificazione edilizia
Stampa 3D: la Quake Column, struttura antisismica senza collanti Stampa 3D: la Quake Column, struttura antisismica senza collanti
Riqualificazione energetica: obiettivo rilancio del Paese Riqualificazione energetica: obiettivo rilancio del Paese
Domotica Casa é un portale di informazione indipendente sul mondo della domotica
Powered by Siti Web Piero de Cindio Web Solution