Legambiente e Enel al convegno per la semplificazione edilizia

Si è aperto a Roma un convegno promosso da Legambiente in collaborazione con Enel e il Consiglio Nazionale degli Architetti in merito al tema della semplificazione edilizia e all’impiego di un regolamento edilizio nazionale che possa essere coerente linea con gli obiettivi europei di riqualificazione del patrimonio che già esiste e di efficienza energetica dei nuovi edifici

semplificazione ediliziaAttualmente sono 1182 i comuni che sono stati individuati da Legambiente che stanno apportando le seguenti  modifiche al regolamento edilizio per poter ridurre i consumi energetici e migliore la vivibilità delle abitazioni.

Con il decreto Sblocca Italia lo Stato vuole conseguire l’aiuto del  Governo, Regioni e Comuni nel poter semplificare e fare chiarezza nelle regole edilizie con la redazione di un Regolamento Edilizio Tipo.

“Questo strumento può rappresentare una straordinaria occasione per individuare procedure semplificate e condivise per gli interventi di riqualificazione energetica e antisismica del patrimonio edilizio, coinvolgendo il Ministero dei beni culturali e per chiarire i parametri di riferimento per gli interventi e le prestazioni da raggiungere, tenendo conto delle Direttive europee e del quadro delle innovazioni già prodotte dai regolamenti edilizi comunali oggi diffuse nel territorio italiano.”

Ha dichiarato Leonardo Zanchini, vicepresidente di Legambiente.

Secondo Legambiente fondamentale è che la semplificazione edilizia non possa ridurre gli standard che già sono stati adottati dai singoli comuni e che la  sostenibilità e la riduzione dei consumi possa essere l’obiettivo principale.

Le strategie da poter impiegare sono: semplificazione delle procedure di intervento, chiarire in modo definitivo i  riferimenti normativi e  gli interventi di riqualificazione energetica.

L’analisi di Legambiente ha così potuto scovare le strategie dei singoli comuni e i parametri che devono essere impiegati per la valutazione.

Lo strumento per i cittadini sarà individuato in un portale online replicabile da ogni comune, per poter consentire di sviluppare le pratiche autorizzative da poter presentare agli uffici direttamente online, e di pagare in questa sede gli importi per i diritti di segreteria.

 

 

 

 

Commenti

Articolo in: Eventi, Feature Tags: , ,

You might like:

Guida di Bioarchitettura: protocollo di intervento di Legambiente e INBAR Guida di Bioarchitettura: protocollo di intervento di Legambiente e INBAR
Ecorifugio a Terminillo: Legambiente cerca fondi Ecorifugio a Terminillo: Legambiente cerca fondi
Legambiente e Green building Council Italia puntano alla riqualificazione energetica e antisismica Legambiente e Green building Council Italia puntano alla riqualificazione energetica e antisismica
Domotica Casa é un portale di informazione indipendente sul mondo della domotica
Powered by Siti Web Piero de Cindio Web Solution